Un album musicale dedicato a Giovanni Battista

E’ uscito il nuovo album di Shout! Koinonia, intitolato Preparate la Via, prodotto dalla Koinonia Giovanni Battista – Oasi di Biella.

Dieci brani musicali per descrivere la storia di Giovanni Battista, intrecciata con la storia della Koinonia Giovanni Battista. In un’aria classica ma anche contemporanea, queste musiche sono state composte da Luca Arzenton e suonate da diversi musicisti di diverse nazioni:

Tromba: Honza Štěpánek
Violino e Viola: Tomáš Both
Sassofono: Radoslav Gajdoš
Flauto: Jana Koutná
Chitarra acustica: Luca Arzenton
Chitarra acustica e elettrica: Radoslav Gajdoš
Arpa paraguaiana: Sandro Bocchin (nel brano “I Gigli di Camparmò”)
Flauto: Lioba Ratke (nel brano “I Gigli di Camparmò”)
Euphonium: Olivier Bagnoud
Tastiere e Pianoforte: Luca Arzenton
Composizione dei brani e arrangiamenti al computer: Luca Arzenton

GUARDA SU YOUTUBE LA PRESENTAZIONE  DELL’ALBUM

PRESENTAZIONE  DEI BRANI DELL’ALBUM

1. Giovanni è il suo nome (Lc 1,62)
Questo brano rappresenta la risposta che viene data più volte nell’occasione in cui si doveva dare il nome al bambino, non più Zaccaria, ma Giovanni, un nuovo nome che significa “Dio ha avuto misericordia (o grazia)”, secondo le indicazioni di Dio. La chitarra, la viola e il sassofono ripetono il suo nome, Giovanni!

2. Testimone della luce (Gv 1,6-7)
“Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui.” Ecco che in questo brano gli archi, il pianoforte e la chitarra si aprono alla Luce vera, Gesù, che illumina ogni uomo, e gli rendono testimonianza.

3. La visitazione (Lc 1,39-45)
“In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta.” Un brano commovente e coinvolgente, dove il saluto e il dialogo tra Elisabetta e Maria sono interpretate rispettivamente dalla viola e dal violino che si alternano e poi glorificano Dio insieme a tutta l’orchestra per le grandi cose che il Signore ha fatto!

4. Voce che grida (Lc 3,4)
Giovanni Battista è “Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri!” Come descrivere musicalmente il ruolo del profeta se non attraverso le trombe trionfali, le percussioni e strumenti che insieme gridano come Giovanni “Preparate la Via al Signore”?

5. Nel deserto (Lc 3,4)
Giovanni è la voce che grida nel deserto, in un luogo di pace, di serenità, dove Dio si fa trovare, dove Dio chiama e attira le sue pecore per mostrare la sua misericordia e la sua fedeltà. Ecco che il suono dell’arpa, del flauto, dell’euphonium e del sassofono preparano i nostri cuori ad aprirsi a questo annuncio della venuta del Messia, Gesù di Nazaret.

6. Martirio (Mc 6,17-29)
Giovanni Battista dice di Gesù: Lui deve crescere, io, invece, diminuire, affermando che non è lui il Cristo, ma solo uno strumento per annunciare la Sua venuta e testimoniare che in nessun altro c’è salvezza! Ecco che Giovanni è il primo testimone, in greco si dice “martire”, offrendo la propria vita per l’Agnello di Dio a cui aveva preparato la strada! Drammatico, ma con un finale pieno di speranza, perché Cristo ha vinto la morte!

7. Il Signore è grande
Sulle note del canto omonimo, “Il Signore è grande” è un brano che celebra e manifesta la grandezza di Dio, attraverso il suono della viola e del violino, in un’aria e melodia che richiama ai luoghi della Terra Santa. È Zaccaria, il padre di Giovanni Battista, che esalta la grandezza di Dio per le meraviglie cha ha compiuto nella sua vita, proprio come lo testimonia il suo Benedictus.

8. Canto di Davide
È il brano più ritmato e vivace, tratto dall’omonimo canto di lode, che manifesta la gioia ed esultanza derivanti dal progetto di Dio che è sempre benevolo, un progetto di vittoria, proprio come ha sperimentato il grande Re di Israele, il Re Davide! La chitarra acustica, quella elettrica, il sassofono e le trombe celebrano la vittoria di Dio!

9. I gigli di Camparmò
È un brano composto dal primo fratello della nostra comunità, padre Sandro, che ha deciso di seguire il nostro fondatore p. Ricardo Arganaraz, a Camparmò, vicino a Valli del Pasubio, dove è iniziata la nostra Comunità e attualmente è l’Oasi di Camparmò. Suonato da lui con l’arpa e dal flauto di Lioba, nostra sorella consacrata, rappresenta la bellezza e la gioia di poter appartenere a Dio in modo totale ed esclusivo.

10. Preparate la Via (Lc 3,4)
È il brano principale, che dà il nome all’album intero e che rappresenta il messaggio principale di Giovanni Battista, e anche della nostra Comunità: “Preparate la Via”. Le chitarre e i due sassofoni che ci accompagnano durante il canto esprimono la gioia nell’annunciare e gridare al mondo di aprire il cuore e di preparare un posto per la venuta del Signore Gesù, perché possa trovare dimora dentro di noi, nelle nostre case, nelle nostre famiglie e nella nostra vita.

È la colonna sonora che nel 2004, 16 anni fa,
Luca Arzenton aveva composto
per il 25º anniversario
della Koinonia Giovanni Battista,
in un video dove si presentava
la storia della nostra Comunità,
fondata da p. Ricardo Arganaraz.

Dedicato alla Koinonia Giovanni Battista
Tutti i brani dell’album
sono significativi per la figura e la storia
di Giovanni Battista,
nostro patrono e modello di evangelizzatore
che proclama la Parola!
Il suo nome è Giovanni
Ascolta – Listen – Download – Buy